Tommaso Parise ci racconta, passo dopo passo la storia di una bellissima Phillirea, dal momento della raccolta fino alla sua esposizione alla mostra sociale 2001.

1

Ripercorreremo insieme, passo dopo passo, il lungo cammino che ha trasformato un semplice arbusto aggrappato sul dirupo di una cava abbandonata, in uno splendido bonsai.Tutto inizia circa nel 1997, in una giornata di Marzo, quando la pianta viene raccolta. Si trovava sul dirupo di una vecchia cava abbandonata (vedi foto a sinistra). Non senza difficoltà viene raccolta e sistemata in un ampio contenitore da coltivazione, dove avrà modo di sviluppare radici forti e fitte, e di sviluppare la ramificazione ed una folta vegetazione.

3

Il luogo dove è cresciuta la Phillirea ha già provveduto ad impostare la pianta: si tratta di una splendida semicascata! Le attente cure di Tommaso dovranno ora “soltanto” rinvigorire l’esemplare. Nelle foto successive vediamo la Phillirea appena sistemata nel contenitore da coltivazione, e poche settimane dopo, al momento di emettere la prima vegetazione.

4

Aiutato dall’amico Danilo Bonacchi, la phillirea viene estratta dal contenitore da coltivazione. L’abbondanza di radici, visibile nella foto a sinistra, testimonia l’ottimo stato di salute della pianta.

6

Nella foto si può osservare la pianta rinvasata in un vaso rettangolare dal colore marrone tenue.
Ecco come si presentava alla fine.
È bastato qualche piccolo ritocco, la cimatura di qualche germoglio, perché questa magnifica phillirea potesse essere esposta alla mostra dei soci di Prato Bonsai nel mese di Maggio 2001. È bellissima, sembra ancora di vederla sul dirupo dalla quale era stata raccolta, protesa alla ricerca della luce.

fillirea finale 2

Nella foto si può vedere come è stata preparata la pianta: dopo averla tolta dal vaso rettangolare ed aver eseguito le varie operazioni di taglio delle radici e ripulitura è pronta per essere posta in una vaso dalla forma ovale.

fillirea finale 3

La foto della pianta dopo il rinvaso con Tommaso ed il gruppo di lavoro.

fillirea finale 4

Nel 2007, dopo l’incontro con Sandro Segneri, si è deciso di cambiare il progetto.
In questa foto si può vedere infatti come è cambiato rispetto alla fase iniziale: ora è stato tolto il ramo di sinistra sul quale si sviluppava la pianta per rimanere invece più contenuta sul lato destro.

finale fillirea

Ecco la foto allo stato attuale dopo tutte le varie fasi di lavorazione e sviluppo del progetto.